A volte ritornano...

 

 

Nel 2001 nascono gli O D Y S S E A col preciso intento di risuonare

i classici del rock anni 60/70 ma, diversamente dalla maggioranza dei

colleghi,con sonorita' piu'moderne e arrangiamenti con maggiore tiro

e sopratutto con una gran voglia di divertirsi e farvi divertire!!!

                              

   MAURO  MASSA  LEAD GUITAR VOCE   

 

TRENTACINQUE ANNI DI SVARIATE ESPERIENZE NEL ROCK IN TUTTE LE SUE ESPRESSIONI DAL RITHM&BLUES IN BAND DI COLORE, AL BEAT CON IL GRUPPO LE PIOVRE NEL 1965 AL POP IN AMBITO TEATRALE, INGRUPPI QUOTATI NEL NORD'ITALIA ALL'HARD ROCK ANNI 70/80 E AL BLUES CON I TIO PEPE NEL VARESOTTO.STILE ON THE ROAD CON BUON FEELING E GRINTA CHE TRASUDA DA OGNI NOTA DELLA SUA GUITAR

FRANCESCA MAGGIPINTO

    Francesca nasce a Bari e muove i primi passi musicali fin da bambina. I suoi gusti si orientano verso il jazz e la bossa nova ma tutta la musica, purché di qualità, le piace. Esordisce in un gruppo gospel poco più che adolescente fino ad arrivare a Milano per frequentare la scuola del Teatro Arsenale. Conosce il batterista di una band che fa Dance anni 70: si sposano e poco dopo sulla loro strada arrivano gli Odyssea.

      

GIANLUCA BARTOLINI DRUMMER

Gianluca Bartolini nato a Milano. La mia prima professione è oziare con mia moglie Francesca, la seconda è suonare la batteria. Sono mancino e quel che ho studiato sullo strumento lo devo al Maestro Bruno Fraimini di Milano che ha avuto tanta, ma proprio tanta pazienza. Suonare la batteria mi piace , è una passione che sviluppo,è l'amore di una vita . Non ho particolari preferenze tra i batteristi anche perché fare l'elenco di quelli che mi piacciono richiederebbe una giornata. Non mi piacciono i "soli" , mi piace molto l'accompagnamento, dal più semplice al più complicato.Il mio set, in acero, è composto da un rullante 5x14, un tom 10x9 , un timpano sospeso14x12, cassa 22x18. Piatti : un ride da 20. Un crash da 17 e uno da 14, HH da 13, è un set che per me è strepitoso. Fin da bambino grazie(???) a mio fratello maggiore ho ascoltato di tutto : dai Beatles ai Led Zeppelin, passando per Otis Redding, The Who, Brian Auger e tantissimi altri. In seguito ho sviluppato un certo interesse anche per altre forme musicali quali il jazz di John Coltrane, Dave Brubeck, Chick Corea, senza mai avere preclusioni e ,ovviamente, ascolto anche musica italiana di ieri e di oggi. Ritengo che ascoltare molta musica sia fondamentale per la formazione di qualsiasi musicista,anche perché poi capita nella vita di conoscere gente come i Cantina Rossignoli che chiedono a me di suonare un pezzo in 7/8 !!! E' stata dura ma il risultato (dicono) e' ok. Ho la fortuna di avere al mio fianco la mia amatissima moglie che mi capisce anche perchè è una cantante stupenda, infatti insieme abbiamo collaborato con una cover band di Dance 70 dove lei era quella brava e io l'animalone dietro ai tamburi . Attualmente ho conosciuto gli Odyssea di Varese che fanno un genere che a me piace rock anni 60/70 ed ho una gran voglia di divertirmi con tante serate..Al prossimo paradiddle.

STEFANO MARCON

 

FRANCO GIALDINELLI

Sono originario dell’Isola d’Elba, dove ho fatto le mie prime esperienze musicali a partire dal 1990, tenendo concerti principalmente nella stagione estiva, con gruppi di hard rock, rock blues anni ’70, e anche una big band di soul & rhythm’n’blues. Nel 2002 mi trasferisco a Varese, dove ho avuto la fortuna di suonare con molte e valide band. Attualmente sono membro, oltre che degli “Odyssea”, della blues band “Frammenti Diatonici” e del gruppo garage-beat “The Field”. Il basso è stato il primo strumento che ho affrontato seriamente, dopo essermi a lungo cimentato in modo abbastanza occasionale fra chitarre e tastiere, ma quando è successo è stato amore alla prima nota. Il mio principale musicista di riferimento è sempre stato Donald “Duck” Dunn, indimenticabile bassista di “Booker T. & the MG’s” e della “Blues Brothers Band”.